Un dolce tipico del Piemonte è il Bacio di Dama. Questi piccoli dolcetti formati da due biscotti alle nocciole uniti in un bacio dalla crema. La forma che ne deriva è quella di una bocca, quella di una nobildonna, che schiocca un bacio. Nati a Tortona, sono riprodotti in tutta Italia a volte con piccole varianti, come l’utilizzo delle mandorle nell’impasto al posto delle nocciole o l’utilizzo di creme diverse da quella tipica alla nocciola e cioccolato.

A noi piace la tradizione, così vi proponiamo i baci di dama della ricetta di Le Nocciole di Alba, che di nocciole se ne intendono! Hanno infatti un ampio noccioleto sulle colline Albesi dove coltivano nocciole tonda gentile trilobata, che hanno ricevuto la certificazione IGP Piemonte. Il suo guscio sottile e duro, la sua forma tonda, il fatto che sia lungamente conservabile, la facilità nell’essere pelata, l’aroma intenso sprigionato dopo la tostatura, la rendono un ingrediente particolarmente amato in pasticceria e unico. Nei noccioleti di Le Nocciole di Alba la filosofia centrale è il rispetto della natura: utilizzano solamente ammendanti naturali e controllati, evitando il più possibile i trattamenti e rivolgendosi a tecnici qualificati per una costante sorveglianza fitopatologica delle piante. Oltre a coltivare le nocciole IGP, le trasformano, dando vita a prodotti dal gusto ricco e naturale delle quali possiamo deliziarci anche noi! Ad esempio, avere ogni mattina sul tavolo della colazione la Crema La Gianduja è il desiderio di tanti golosi, ma anche godere della dolcezza naturale della Crema La Bianca, che esalta il gusto delle nocciole, è un piacere che possiamo concederci grazie al nostro e-commerce, che permette a tutti di riceverla a casa con un click. Perchè non scegliere anche la Crema Madernocciola, da regalare a chi ama i gusti unici come quello che unisce la dolcezza della pera a quello delle nocciole? Con un solo ordine potrete fare la scorta per voi e i vostri amici. Inoltre le creme di Le Nocciole di Alba sono state selezionate per la nostra Cesta “Terra”, che vi propone gusti tipici delle zone collinari, da far trovare sotto l’albero ai vostri amici e parenti amanti dei tradizionali sentori autunnali! La trovate cliccando qui.

Intanto ecco a voi la Ricetta dei Baci di Dama, che potrete allegare al vostro regalo per ispirare il destinatario del dono nella creazione di queste meraviglie tradizionali!

Ingredienti per 15 baci di dama:
100 g di farina di nocciole
100 g di farina
100 g di zucchero
50 g di burro
1 tuorlo d’uovo
50 g di Crema alle Nocciole “La Fondente”

Preparazione:
Miscelare lo zucchero con la farina di nocciole. Aggiungere quindi la farina, il tuorlo e il burro ammorbidito e con le mani amalgamare il tutto. Con le mani un po’ umide formare delle palline delle classiche dimensioni dei baci di dama e posizionarle distanziate l’una dall’altra, sulla teglia ricoperta di carta da forno.
Cuocere in forno preriscaldato a 170°C per una decina di minuti (o non appena iniziano a dorarsi).
Sfornarle e lasciarle raffreddare. Mi raccomando, non toccate i dolcetti, perché appena sfornati saranno molto morbidi!
Stendere quindi uno strato di Crema “La Fondente” sulla base dei biscottini e farli “baciare” per unirli.
Lasciare raffreddare per far solidificare completamente il cioccolato prima di servire i vostri artigianali i Baci di Dama!

Per una modifica golosa consigliamo di utilizzare la Crema “La Bianca”.

Possiamo servire i nostri baci in abbinamento a un frizzante Prosecco Spumante DOC Millesimato.

Il Cesto Terra del vostro Natale d’eccellenza #ellseydolly

Il Cesto Terra si compone di Riso Integrale RisoInFiore a residuo zero, per risotti rustici invernaliZafferano Purissimo Debbioneun prodotto per palati raffinati; CastelmagnoDop La Rossa, uno dei formaggi più amati per la ricchezza del suo sapore; , che non può mancare su una tavola italiana; Chutney zucca e porro Corte San Ruffillo, da accompagnare ai formaggi e alle bruschette nella stagione fredda, per un gusto che scalda il cuore; Escargonade o per i più piccanti, Escarghot, uno dei prodotti più curiosi e allo stesso tempo della antica tradizione contadina; il Dado Inverno San Pio X, senza il quale nessun inverno può essere caldo e saporito; i Porcini Secchi Borgolabdai quali creare le più gustose preparazioni culinarie; la Spalsiccia La Lucanica, esatto, sPalsiccia, perché si spalma goduriosamente sul pane; a chiudere, un ottimo Panettone Passito e Uvetta, che unisce alla tradizione del panettone, quella dei gusti italiani più ricercati. Per accompagnare tutto questo buon cibo consigliamo Asolo Prosecco Superiore DOCG Extra Dry, che rende tutto più frizzante!