Protagonista dei pranzi all’Italiana: la pasta. Dalle lasagne ai tortellini, dalle linguine ai malloreddus, a Natale abbiamo capito che in ogni regione di Italia si mangerà un ricco piatto di pasta. Quindi, meglio sceglierla buona! 

Nel Cesto Vegetariano di ellsey dolly abbiamo scelto di mettere la pasta del Mulino Val d’Orcia, un’azienda sita nella meravigliosa zona di Pienza (parte dell’UNESCO), nata con l’acquisto del mulino 10 anni fa, ma che continua l’attività di famiglia di agricoltura biologica, iniziata già nel 1992, aggiungendovi a completamento l’arte del fare la pasta.

E come avere garanzia migliore se non seguire dall’inizio alla fine la filiera produttiva? Luchino e Amedeo, padre e figlio, lavorano assieme per la coltivazione del chicco, la raccolta, la macinazione a pietra, l’impasto della farina così ottenuta con acqua di fonte montana e infine la trafilatura della pasta in bronzo.

Ottengono così il prodotto che abbiamo selezionato tra le eccellenze d’Italia, seguite con amore e dedizione dai piccoli grandi produttori. Ecco la pasta Mulino Val d’Orcia. 

“Il consumo di prodotti a base di frumento integrale, meglio se biologici, migliora l’indice glicemico e contribuisce a ridurre l’assorbimento di lipidi. Il nostro obiettivo è quello di stimolare un’alimentazione consapevole capace di recuperare e riportare giornalmente cereali sani sulla nostra tavola come facciamo a casa nostra.”

Condividiamo le loro parole perché sono quelle che ci hanno conquistato, assieme a tutta la loro produzione di diversi cereali e legumi. 

Trovate la loro pasta a questa pagina e potrete creare il vostro cesto ideale unendovi gli ingredienti perfetti per creare la vostra ricetta natalizia preferita! 

Noi ve ne consigliamo già una…

Ricetta di Natale del Mulino Val d’Orcia – Gigli con patate, provola e salvia

Palmina è la cuoca del Mulino Val d’Orcia e ci propone una ricetta ricca dalle origini napoletane. La pasta provola e patate è una ricetta dai sapori equilibrati e dalla consistenza perfetta. Infatti la patate, che hanno un gusto dolce e delicato, smorzano piacevolmente i sapori decisi e sapidi della provola affumicata. Il metodo di cottura “risottato” inoltre, permette alla pasta di rilasciare gli amidi direttamente nel sugo, dando alla pasta una cremosità molto piacevole.

Se invece amate i sapori montani, per una versione più “nordica” consigliamo il Fassano trentino.

Noi di ellsey dolly abbiamo pensato fosse adattissima ad un caldo Natale vegetariano, come quello che troverete nel nostro Cesto a tema Vegetariano!

Ingredienti:

– 400 g. di Gigli di Grani Antichi

– 500 g. di patate

– 8 pomodorini datterini

– 150 g. di cipolla

– 1 piccola costa di sedano

– 1 piccola carota

– 250 g. di provola affumicata o di scamorza

– 3 cucchiai di Parmigiano Reggiano grattugiato

– Sale e pepe q.b.

Preparazione:

Per prima cosa dovrete creare un battuto molto fine con sedano, carota e cipolla. Mettele tutto in una pentola capiente, aggiungete i pomodorini e lasciate andare a fuoco dolce per una decina di minuti. Nel frattempo mettete una pentola di acqua calda sul fuoco e tagiate le patate a cubetti, mettetendole a cuocere con il battuto. Bagnate con acqua bollente e salata. Giunti a metà cottura delle patate aggiungete i nostri gigli di grani antichi e cuoceteli come se fossero un risotto. Mentre la pasta cuoce tagliate la provola affumicata a cubetti. Quando le patate saranno cotte e la pasta risulterà al dente spegnete il fuoco, versate tutto su una padella e iniziate a mantecare con la provola, il parmigiano, l’olio e un po’ d’acqua di cottura. Dopo la mantecatura, quando la provola sarà filante, aggiungete qualche foglia di salvia e allora potrete impiattare e servire in tavola. (Versione estiva: basilico al posto della salvia, per un gusto freschissimo!).